Galleria Borghese

Appuntamento

Piazzale Scipione Borghese

Quota di partecipazione:

30 euro (biglietto incluso)

Durata 2,00H

Contatti

3487704963
passeggiandoconsilvia@gmail.com

La Galleria Borghese, detta in origine la “Villa fuori porta Pinciana”, venne costruita per volontà del cardinale Scipione Caffarelli Borghese (1577-1633) a partire dal 1607. Rispetto alle altre dimore residenziali edificate da cardinali o pontefici, Galleria Borghese nasce unicamente con lo scopo di accogliere ed esporre la grandiosa collezione artistica del suo mecenate, tanto da poterla considerare in quest’ottica uno dei primi musei ante litteram della storia italiana. La bellezza e lo splendore decorativo interno rendono Galleria Borghese una perla nel panorama artistico italiano: ammirare la sublime collezione interna, frutto di allestimenti ed ampliamenti avvicendatesi nel tempo, permette di cogliere l’evoluzione dell’arte italiana, godendo di alcune delle opere più rappresentative della nostra cultura figurativa. Oltrepassato il salone d’onore, imponente per dimensioni e sontuosità della decorazione, veniamo accolti da grandiosità e meraviglia, a partire dalla scenografica volta, celebrativa delle virtù del più importante membro della casata, Camillo Borghese, attraverso gli episodi della vita del suo eroe eponimo, il generale romano Furio Camillo.

Passeggiando attraverso le sale affrescate sarà possibile ammirare i famosi gruppi scultorei di Gian Lorenzo Bernini: il David, il Ratto di Proserpina, Apollo e Dafne, Enea e Anchise. Il mito e la tradizione dei testi sacri si trasformano qui in capolavori dalla bellezza palpabile ed evocativa, con il marmo che acquista effetti epidermici senza precedenti: il tocco leggero di Apollo che sfiora la pelle di Dafne, o la morsa pressante delle braccia di Plutone, che cingono Proserpina in un avvinghio senza respiro. Continuando il percorso, si viene poi rapiti dalla purezza del neoclassicismo di Antonio Canova, nel ritratto di Paolina Borghese come Venere vincitrice del giudizio di Paride. La fanciulla è raffigurata a seno scoperto, distesa su due cuscini e un morbido materasso, caratterizzata da una resa naturalistica, quasi pittorica, dei morbidi incarnati e dei veli leggeri che le coprono i fianchi, in un insieme estremamente seducente. Sala dopo sala, l’arte italiana si schiude dinanzi a noi, non solo dal punto di vista scultoreo, ma anche grazie alla grandiosa raccolta pittorica che si ammira a Galleria Borghese: dalle sei tele di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, del quale il cardinale Scipione era un grandissimo estimatore, alla Danae di Correggio, dalle opere di Raffaello, ad Amor sacro e amor profano di Tiziano. La visita guidata ricostruirà la storia di questo ragguardevole scrigno di bellezza, e con esso l’evoluzione dell’arte italiana nei secoli, ponendo l’accento sulle opere maggiormente rappresentative dell’intero complesso, in un percorso completamente immersivo.

Itinerario

Galleria Borghese e la collezione artistica Accessibilità: la passeggiata è parzialmente accessibile per le persone con problemi di mobilità. In caso di maltempo, ogni annullamento o variazione verrà prontamente comunicata ad ogni partecipante.

Precedente
Successivo
CONDIVIDI QUESTA PAGINA
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter